Pagina web

Costruzione delle pagine web

La sezione che stiamo per andarvi a presentare ha come punto focale la creazione della pagina web per ottimizzarla agli occhi dei motori di ricerca in primis e gli utenti in secundis. Ogni aspetto del sitoweb e delle pagine devono essere create in maniera tale da essere correttamente lette dagli attori coinvolti.

Contenuto indicizzabile

Nelle guide precedenti abbiamo affermato come i motori di ricerca non riescano ad indicizzare ed in generale “leggere” i contenuti scritti in un linguaggio non comprensibile; per dirla breve, i contenuti scritti in flash, applet java, immagini… non sono indicizzabili dai motori di ricerca, conseguenza di questo fatto è che il contenuto deve essere obbligatoriamente scritto utilizzando la tecnologia e formato testuale HTML.

I crowler dei motori di ricerca riescono a comprendere unicamente questo modo di scrivere (nonostante i progressi tecnologici in atto, non sono ancora tanto potenti da interpretare forme non testuali… forse nel futuro… forse!).

E se vogliamo utilizzare forme diverse dall’HTML puro? Ci sono dei sistemi di formattazione che andiamo ora ad analizzare:

  1. Le immagini devono essere accompagnate dall’attributo alt; in questa maniera è possibile aggiungere del testo comprensibile ai motori di ricerca
  2. Se vogliamo utilizzare il Flash (per esempio), dobbiamo assolutamente ripetere lo stesso contenuto in html

sitemap

Un passo fondamentale quando creiamo un sito web è la creazione della cosiddetta sitemap, ovvero una mappatura di tutte le pagine presenti nel sitoweb suddivise in una specie di struttura esplorabile; gli spider potranno così navigare all’interno del sito, saltando da una pagina all’altra, indicizzando così il maggior numero di pagine e contenuto possibile.

Se una o più pagine del sito non sono collegate tra loro tramite questa struttura navigabile, potrebbe accadere (e fidatevi accade) che le pagine non collegate non vengano indicizzate o vengano indicizzate giorni dopo la loro creazione.

Come è fatto un link?

<a href=”http://www.notiziecuriose.eu”>notizie curiose</a>

Un link inizia con un tag di apertura e termina con uno di chiusura; il tag <a indica che sta per iniziare un link testuale, mentre il tag </a> indica che in quel punto termina il comando. All’interno delle virgolette si inserisce il link verso il quale il contenuto cliccabile sarà puntato. In questo caso, per esempio, il contenuto cliccabile è la parola “notizie curiose” e il link è www.notiziecuriose.eu

Questo formato è il più semplice e sicuramente comprensibile dai motori di ricerca i quali capiranno che il link in questione deve essere seguito in quanto collegato tramite una parola chiave. La pagina, quindi, verrà seguita ed indicizzata.

Se vogliamo, invece, linkare una pagina interna del sito useremo la dicitura:

<a href=”http://www.notiziecuriose.eu/contatti/index.php”>contatti</a>

In questo secondo esempio, stiamo dicendo al crowler di seguire il link tramite la key contatti verso la pagina interna del sitoweb /contatti/index.php

I link e le pagine web devono essere sempre interpretabili dai motori di ricerca; quindi mai inserire le pagine all’interno di moduli che richiedono la compilazione e l’invio, mai inserire link accessibili solo tramite ricerche (Che impongono la compilazione di moduli), mai inserire link in javascript, in flash.

Se invece blocchiamo tramite robots.txt una particolare pagina, non possiamo pretendere che venga indicizzata…

Google e la maggior parte dei motori di ricerca non indicizzano pagine che abbiano in se migliaia di link; un motore di ricerca indicizza pagine con al massimo 100 link, questo per evitare lo spam.

Aggiungiamo qualche tag al nostro link?

tag=”nofollow”

<a href=”http://www.google.it” rel=”nofollow”>google</a>

L’aggiunta del tag nofollow, indica al motore di ricerca di non seguire il link.

Parole chiave

La parola chiave altro non è che il termine con il quale si desidera essere “trovati” durante una ricerca su google e simili. Se per esempio il nostro sito web parla di cibo per cani, la nostra keyword principale potrebbe essere proprio cibo per cani, ma anche scatolette, croccantini ecc… in sostanza la parola chiave è il termine con il quale il sito deve essere ricercato.

Se vuoi essere indicizzato per una parola chiave, devi far sì che quella parola sia indicizzabile dai motori di ricerca e che quindi faccia parte della parte della pagina indicizzabile.

Keyword density

In linea di massima al fine di essere indicizzato per una parola chiave è sufficiente che questa sia presente un pò ovunque nella pagina, ovvero nel title, nella description, nel corpo del testo, nei tag alt e title dei link ecc… ma quando fermarsi? La domanda è quale densità deve avere quella parola chiave rispetto al testo?

Non è possibile affermare con sicurezza che una percentuale piuttosto di un’altra faccia aumentare o diminuire l’importanza di una pagina.

Senza andare troppo nei dettagli, vi consigliamo quanto segue:

  • Usa la parola chiave nel tag title almeno una volta o al massimo due; la parola deve stare all’inizio del tag o al massimo il più vicino possibile.
  • Usa almeno una volta il tag H1 con la parola chiave inclusa, ovvero il tag che indica il titolo della pagina.
  • La parola chiave deve essere inserita nel corpo 3 o 4 volte; se avete molto contenuto, usatela un pò di più ma senza esagerare.
  • Usa il tag <strong> o il tag <b> per mettere la parola chiave in grassetto.
  • Una o due volte nel tag alt delle immagini.
  • Una volta nella URL.
  • Una volta o due nel tag description.
  • Meglio evitare di usarlo come anchor text per pagine interne del proprio sito o verso siti esterni. Praticamente. Supponiamo che vendete croccantini per cani e la vostra keyword è cani; meglio evitare di usare la keyword “cani” per linkare una pagina interna al proprio sito.

I tag title

Ne abbiamo parlato spesso, l’abbiamo sempre messo in gioco… è il tag title, ovvero il titolo della pagina. Questo tag indica al motore di ricerca come si chiama la pagina che sta andando a visitare. Il tag title è molto importante per i motori di ricerca, quindi attenzione alla lunghezza. Il tag title è il titolo della pagina e in quanto tale non deve essere troppo lungo; un titolo decente non supera generalmente i 65-70 caratteri.

Le parole chiave devono stare all’inizio della frase; più stanno all’inizio del tag title, più saranno prese in considerazione dai motori di ricerca. Se trattiamo cibo per cani e vogliamo essere indicizzati per la key cani, allora non useremo mai title tipo : “vendita online di cibo e mangiare per cani”; in questo caso la key è stata messa addirittura alla fine della frase….

Il Brand

La scelta su dove andare a posizionare il nome del Brand, ovvero il marchio, ovvero il nome del sito web, divide gli addetti ai lavori. Alcuni infatti ritengono sia più produttivo inserire il nome del marchio all’inizio del tag title, altri invece ritengono sia più efficace se messo alla fine. In ogni maniera è molto utile inserirlo nel tag title al fine di rafforzare l’idea che hanno della tua azienda i tuoi clienti.

I Meta tag

Qui di seguito analizziamo i meta tag più importanti e più conosciuti.

META ROBOTS

Il primo meta tag è Robots e serve per dare delle indicazioni di massima ai motori di ricerca:

  • Il tag Index/NoIndex riferisce ai motori di ricerca che quella pagina deve o non deve essere ne letta ne tantomeno indicizzata, ovvero inserita nell’indice. Il tag default è index.
  • Il tag Follow/NoFollow riferisce ai motori che i link presenti in quella pagina devono o non devono essere seguiti e quindi letti. Il tag default è follow.
  • Il tag Noarchive riferisce ai motori di ricerca di non salvare nella cache una copia della pagina.
  • Il tag Nosnippet riferisce ai motori di ricerca di non presentare testi descrittivi accanto al titolo della pagina.
  • Il tag NoODP riferisce ai motori di ricerca di non usare DMOZ per la descrizione del sito.

META DESCRIPTION

Il tag description riferisce ai motori di ricerca una piccola descrizione del sito e della pagina; se pensi di inserire le parole chiave nel tag in questione, ti riferisco che è inutile in quanto i motori di ricerca usano questo tag unicamente per la descrizione del sito e non usano le parole chiave in esso contenuto per l’indicizzazione.

 

Gli altri TAG non sono importanti o non sono più utilizzati.

Commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Name and email are required